domenica 13 maggio 2012

Fiorfate

 Vi ricordate delle Fiorfate?
Quanto tempo è trascorso... l'ultima fiorfata realizzata da me, risale a circa 5 anni fà.
Una mia cara amica le ha viste su questo post, se ne è innamorata e me ne ha commissionate ben tre :)
 Fiori e colori sono scelti da lei,  ma viso, espressioni e gestualità delle fiorfate sono dettati dalla mia fantasia e dal mio stato d'animo ^_^
Però non posso lasciarvi solo le immagini con una rapida descrizione e poi congedarmi con un saluto...
devo assolutamente parlarvi un pò di loro!! ^^
Capita spesso che nel sentiero dei sogni ci siano fatine un pò più dispettose che cerchino pretesti per litigare con altre fatine, e folletti burloni che facciano indispettire e spazientire quelli più laboriosi.
Di solito non succede nulla di grave, dopo una linguaccia, una piccola spinta, un marameo, si risolve tutto con una risata, una stretta di mignolino-mignoletto e  un forte abbraccio.
Ma quando tra due fatine o due folletti litiganti, nessuno cede... cominciano i guai.
Dicono cose che non si dovrebbero dire perchè parlano senza  riflettere, provando gusto e piacere nell'offendersi reciprocamente. Cominciano ad avere il mal di pancia per la  rabbia, la loro dolcissima voce si fa rauca e stridula, non si muovono più agilmente con grazia e leggerezza ma si agitano e gesticolano in modo scomposto... beh, un pò come succede a noi umani, non credete?
Per fortuna che il tutto non dura molto, perchè come sempre, sopraggiunge  la fatina più anziana e saggia e comincia davanti a quello scompiglio a dare ordini per rimettere ordine!
Nonostante il timore che hanno di lei, i due litiganti si voltano le spalle e non riescono a far pace, perchè sono convinti, un pò come gli umani, che chi cede è solo un perdente. Ma la fatina saggia spiega loro che chi cede, cede all'amore e alla bontà che presto arrivano nel cuore di chi li ospita arricchendolo e rendendolo vincitore. Ma se i due esserini nonostante la lezione si ostinano a rimanere nella loro posizione ecco che allora  l'insegnamento da teorico diventa pratico, con un evento bellissimo e magico che adesso vi descriverò.
L'anziana fatina strappa un capello da ognuno, un piccolo dolore per far capire cosa vuol dire offendere, li liscia per domarli e poi li avvolge e li stringe con un nodo attorno ad un semino.
Dà l'ordine ad entrambi di piantarlo in un vasetto tondo. Ogni giorno dunque si ritrovano insieme per annaffiare il piccolo pezzo di terreno circolare in cui si trova il semino, poi attendono che accada qualcosa e in men che non si dica ecco che nasce un piccolo germoglio, da questo un piccolo bocciolo che schiudendosi dona alla luce una piccola  "Fiorfata".
State bene attenti, non confondetela... lei non è nè fata nè folletto, è una creaturina diversa, insolita, che nasce per uno scopo ben preciso.
La fiorfata a prescindere dal fiore in cui vive, ogni giorno ha bisogno di cure che non possono essere date da chiunque, ha bisogno dell'attenzione e dell'amore di coloro che hanno piantato il suo seme nel terreno, e sa riconoscerli perchè ha qualcosa di loro in sè.
Le due fatine o i due folletti che siano, ogni giorno portano gocce di rugiada affinchè la fiorfata si disseti e sistemano il terreno per farla stare comoda.
Naturalmente lei non manca mai di ringraziare così dona un canto simile a quello dell'usignolo:
 dolci note  che producono un senso di pace, accarezzando i cuori più arrabbiati così da indurre le due fatine o i due folletti a prendersi per mano, a guardarsi indirettamente ma recipocamente nei lineamenti della fiorfata che ha sembianze di entrambi.
Così da quello che inizialmente sembrava un dovere, il piantare, il coltivare, e il curare diventa piacere e la lezione è ben presto spiegata:
i due capelli strappati rappresentano  l'orgoglio e la rabbia.
Quel semino donato dalla saggezza, è il seme della pace.
Il terreno del vasetto  è  circolare, il suo perimetro quindi non ha inizio ne fine proprio come l'amore.
I lineamenti delle fiorfate riprendono per somiglianza quelli più belli del volto di chi li ha piantati, così chi li osserva ed ammira, riconosce i propri, ma soprattutto conosce e inizia ad amare quelli dell'altro... proprio come succede nell'amare tanto i pregi da accettare facilmente anche i difetti.
Beh cos'altro aggiungere...basta più parole!! ormai le due fatine, o i due folletti che siano, hanno già capito quale sia l'entità della loro Fiorfata, e tu l'hai capito?
"Fiorfata" nel sentiero dei sogni è sinonimo di Amicizia  ^_^ che non morirà mai se verrà sempre alimentata dalla fedeltà, dal rispetto, dall'amore reciproco.

Spero che leggere le origini delle Fiorfate sia stato di vostro gradimento e che loro (realizzate in pasta di mais) vi siano piaciute.
Dolce abbraccio ^_^

15 commenti:

  1. fioccodargento10113 maggio 2012 19:23

    Che tenere.Sono dolcissime!!=D
    Sembrano la primavera in miniatura perchè hanni un aspetto così delicato da assomigliare a fiori veri.
    I fiori sono molto particolareggiati e hanno tonalità simili a quelle vere.Sono molto carine anche le orecchie a punta.
    Bravissimaaaaaa!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao fioccodargento,
      grazieee!!!
      Sei davvero molto gentile e carina, sono contenta che tu abbia notato i fiori oltre che le fiorfate... mi sono impegnata tanto nel realizzarli :) perciò i tuoi complimenti ripagano il mio impegno :)
      grazie ancora :)

      Elimina
  2. Ecco un piccolo trattato, con dolcissime immagini di fiori fatati, per far innamorare dell'amore attraverso la strada della fantasia, ed assaporare un po' meglio il vero senso della realtà. Brava, amica mia. Tu voli sempre alto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Laura,
      il tuo commento, in questo momento per te non facile, è davvero tanto per me! Mi dimostri come sempre tanto affetto e amicizia. Grazie per tutto quello che esprimi con le tue dolci parole.
      Un forte abbraccio

      Elimina
  3. Conci..le adoro..adoro i colori..adoro tutto di loro..ma ancor di più, le tue parole..che sono sempre una lezione di vita..ogni volta mi trovo in difficoltà a spiegarlo a parole, perchè tu sei molto in alto, per me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marianna sei dolcissima!
      Sai, mentre fotografavo la prima fiorfata, quella con i girasoli, pensavo a te che sei così solare!

      No... io non sono molto in alto, io sono una persona semplice, come tante che cerca di condividere le cose più belle e profonde, quelle che danno un vero senso alla vita. In una città frenetica e fredda come quella in cui abito ma che non sento mia, addirittura diventa una necessità, un bisogno più di prima poter parlare,esprimersi e condividere... e se non puoi riuscire a farlo con le persone attorno perchè vanno tutti ad una velocità stressante, beh, sono io a ringraziare voi che mi permettete di parlare e di ascoltarvi tramite le vostre visite e i vostri commenti sul mio blog.
      Perciò... grazie mille!! :)

      Elimina
    2. Davvero?!?!i girasoli in questo periodo sembra mi stiano inseguendo!!!!!li vedo dappertutto..forse è solo perchè ci faccio più caso..chissà..:))

      sarà, ma io di persone come te non ne ho conosciute in vita mia!!!tu riesci sempre a insegnarmi qualcosa!!!

      Elimina
  4. una più bella dell'altra!!!!!!!!! che tenere!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille anche a te :)
      baciotti

      Elimina
  5. Tu sei un genio, sei... e non solo per la realizzazione, ma anche per la storia che c'è dietro. Stavolta ti sei superata... è un piacere leggere...
    Mi sono innamorata della prima Fiorfata, ha un faccino stupendo *_* E sei stata straordinaria anche con i fiori!

    Ah... Memorie di una Geisha è bello bello, secondo me! Anche se ho letto solo il libro :)

    RispondiElimina
  6. Ciao Sonia,
    nooo... mi fai arrossire! Sei troppo gentile!!
    Veramente non so come ringraziarti ^_^
    anche a me piace tantissimo quella con i girasoli ^^ proprio per l'espressione carina e quasi un pò meravigliata :)

    Per il libro... non l'ho ancora finito, ho iniziato a leggerlo da poco e mi ritrovo già a metà... è un libro che si divora, nonstante le minuziose descrizioni...
    un bacione

    RispondiElimina
  7. Beautiful work & beautiful story
    Diane xxx

    RispondiElimina
  8. Très jolies encore ces petites fées ! une préférence pour celle qui est dans les tons roses :)

    RispondiElimina